Piovono miracoli

Piovono Miracoli 2.0

“Piovono miracoli”: con queste parole Don Stefano ha concluso l’omelia del funerale di Filippo.

Più che un funerale è stata una festa, tutti quelli che erano presenti e con cui ho parlato me l’hanno confermato. D’altra parte, se un bambino va in Paradiso, credo sia doveroso fare festa.

Non nego che sentiamo la sua mancanza. Filippo era un bambino particolare, ti riempiva tutta la casa, era esigente e coinvolgente.

Ma non siamo disperati, tristi sì, ma non disperati.

Ammetto di aver pensato che sarei stata molto peggio, che non sarei più riuscita a mangiare, che non mi sarei più ripresa. Mi immaginavo in lacrime sul suo letto a stringere i suoi peluches.

Ma tutto questo non è successo.

Durante la giornata ci sono momenti più duri. Quando apparecchio la tavola e metto solo 4 piatti anziché 5, quando rifaccio i letti la mattina, e il suo non devo…

View original post 175 altre parole

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...